Blog

img

In occasione del GSMA, l’associazione che riunisce le aziende operative nella telefonia mobile, viene sottolineato da recenti ricerche che la percentuale di coloro che usa il cellulare unicamente per sms e chiamate scenderà dal 47% (2016) al 29% nel 2030 (Cor.com )

Oggi il telefono cellulare non è più visto come mezzo per effettuare telefonate o ricevere messaggi, ma assume un signaficato tutto diverso prendendo il nome di SmartPhone.

Cos’è uno smartphone: è semplicemente un cellulare, costruito in modo da poter occuparsi di funzioni più avanzate del semplice telefonare e mandare messaggi, funzioni che possono tornare utili in diversi momenti della giornata. E per tale motivo, questo tipo di cellulare viene considerato “intelligente”, da qui la parola inglese smart-phone.

Lo SmartPhone in realtà può essere considerato un vero e proprio piccolo computer tascabile.

In ambito di sicurezza e user experience, lo smartphone, diviene quindi la natural evoluzione dei token fisici per il MFA (multi factor authentication).

Difatti, numerose organizzazioni, banche ed imprese, dopo aver utilizzato per anni token fisici, stanno spostando la loro attenzione verso il telefono cellare. Queste soluzioni sono di maggore interesse per l’utnete finale, che si vede liberato dal portare con se token fisici (come Smartcard e chiavette).

AliasLab, azienda pionera nell’utilizzo del telefono come mezzo di Strong Authentication Multi Factor, conta nel suo portfolio la soluzione SecureCall.

 SecureCall è la piattaforma olistica di Aliaslab per l’autenticazione forte (strong authentication) che comprende vari tipi di autenticazione e diversi scenari. SecureCall può essere utilizzata per implementare una soluzione di Strong Authentication con doppio canale, e due o più elementi di autenticazione.

img
img2

SecureCall viene proposta nelle versioni Out-of-band, Strong Authentication tramite chiamata telefonica, e SmartApp, Strong Authentication tramite OTP criptato ricevuto sul proprio smartphone all’interno di una App, sia in versione APP stand-alone, sia SDK integrabile.

 SecureCall è una piattaforma modulare e scalabile che permette al Cliente l’uso di uno o più tipi di autenticazione forte, aggiungendo ulteriori nuovi tipi di autenticazione, senza alcun cambiamento nelle infrastrutture, o l’interfaccia API tra SecureCall e le applicazioni del Cliente.

 

Ad esempio, il Cliente può iniziare a utilizzare il modulo SecureCall OTP APP, e può successivamente aggiungere i moduli di autenticazione biometrica. Inoltre, il Cliente può scegliere di iniziare con il motore Voice Biometric, e poi aggiungere ulteriori engine di riconoscimento biometrico.

AliasLab crea sicurezza, con estrema  semplicità ed intuitività, senza cambiare o alterare il “flow” di utilizzo del dispositivo da parte del cliente. Anche il nuovo Nokia 3310, re-design del vecchio modello che ha fatto storia, può essere visto come il mezzo ideale per diventare il token di Strong Authentication SecureCall Out-of-band.

Come il suo predecessore il nuovo Nokia si  presenta piccolo, resistente, avrà come l’originale una batteria prodigiosa (fino a 22 ore in uso, fino a un mese in stad-by). Piccolo, intutitivo e sicuro, il partner ideale per SecureCall Strong Authentication.

Leggi

slidercall

Ad oggi l’intera Suite di prodotti SecureCall ha superato le 200.000.000 di autenticazioni e oltre 1.500.000 Volume Utenti. Riportiamo alcuni esempi e dati.         

 

I Volumi di SecureCall

oltre
0
Volume Utenti
più di
0
Volume Autenticazioni

Casi d’uso

 

Screen Shot 2015-03-16 at 4.30.43 PM
Leggi

qr1

SecureCall è utilizzabile sia per mezzo di una chiamata al numero verde, sia per mezzo di QR Code.

Il Qr Code ha il ruolo di guida automatica nella procedura di autenticazione, in questo infatti può contenere, oltre al numero verde, anche l’OTP di sessione o il numero di IBAN del destinatario (nel caso si tratti di una transazione). Non vi è più la necessità quindi di utilizzare la tastiera del cellulare, ma basta solo scannerizzare il QR Code con il telefono abilitato (Enrolled).

Portiamo ad esempio il caso di un acceso ad una pagina di Login generica.

L’utente accede al portale fornendo il proprio username e la propria password (Qualcosa che sai). Una volta effettuato l’accesso il server incaricato di gestire la procedura di autenticazione, genera un QR Code (codice a barre bidimensionale) nel quale è memorizzata la OTP in forma crittografata da utilizzare durante la transazione; a questo punto l’utente inquadra con la fotocamera del suo cellulare il QR Code (parlante e cifrato) e tramite un’applicazione precedentemente installata su di esso accede alla sua homepage personale (Qualcosa che hai).

In questo caso non vi è bisogni di digitare il numero verde e inserire l’OTP di sessione, ma solo utilizzare il QR code.

Ciò comporta una intuitiva User Experience ed una procedura più snella e veloce.

Leggi

fumettoalias-01

Cos’è SecureCall? Come funziona? A cosa serve?

Con una striscia di fumetti è possibile riuscire a capire le funzionalità e le potenzialità della tecnologia AliasLab.

Leggi