“Fintech revolution”: l’omnicanalità nel settore bancario

“Fintech revolution”: l’omnicanalità nel settore bancario

Omnicanalità & fintech: online & offline a braccetto nel settore della tecnofinanza

“Bitcoin”, “Blockchain”, “Smartphone payments”!

Quante volte negli ultimi tempi hai sentito parlare di valute elettroniche, pagamenti online e altre tematiche relative all’innovazione nel settore fintech? Tutto ciò è normale!

Il panorama della tecnologia finanziaria mondiale sta letteralmente cambiando e – con esso – stanno cambiando le abitudini di utilizzo di tali servizi da parte degli utenti.

Facciamo chiarezza!

Ma cosa significa fintech? Fintech (tecnofinanza o tecnologia finanziaria, la cui etimologia “fin” come finanza e “tech” come tecnologia) consiste nel processo di digitalizzazione del bank & financial system, all’interno dei quali la tecnologia rende tali sistemi più efficienti.

Il Fintech deve il suo successo e la sua espansione all’avvento di internet affiancato al mobile, oltre alla crisi finanziaria che ha permesso alla tecnofinanza di prendere il sopravvento sul classico sistema bancario evidenziandone i limiti soprattutto in termini di velocitàe reattività ad un mercato sempre più mutevole.

Grazie allo sviluppo di nuovi processi tecnologici innovativi relativi al settore bancario e finanziario, la fintech permette di fornire servizi e prodotti finanziari attraverso le più avanzate tecnologie per quanto riguarda transazioni ed i pagamenti online, intermediazione finanziaria, gestione del rischioe del risparmio e monete elettroniche.

Omnicanalità

Il Marketing Omnicanale si riferisce ad una strategia aziendale che permette al consumatore di comprare od interagire con un prodotto o servizio attraverso il congiunto utilizzo di strumenti online e offline. Normalmente, questo processo migliora la customer experiencedel cliente aumentando le performance di vendita delle aziende.

Nonostante l’omnicanalità stia registrando una profonda diffusione nel settore retail (tablet per ordinare al fast food, merce ordinata online cambiata in store, e così via) tale strategia sta prendendo sempre più piede nel settore fintech, in particolare nel settore bancario.

Ominicanalità è anche… user experience!

Per fare alcuni esempi concreti, è interessante scoprire come alcuni istituti bancari hanno deciso di aumentare la user experience dei propri servizi finanziari erogati online attraverso “gesticomuni ma davvero geniali!

Sparkasse, per esempio, permette di aprire un conto bancario direttamente dal salotto di casa, scattandosi un selfie per attestare la propria identità!

Aprire un conto in banca con un selfie??

Sì! Hai capito bene! Con l’App Apri Conto di Sparkasse  sullo smartphone, dopo aver iniziato il processo sul portale web to www.sparkasse.it, basta fotografare i propri documenti e scattarsi un selfie per ottenere un conto nuovo di zecca!

Un’idea bizzarra (di cui “Aliaslab va molto fiera”)  che ha già riscosso un discreto successo– dicono le statistiche del gruppo bancario – e che ha già trovato grande diffusione tra utenti storici e nuovi curiosi!

Ma come funziona?

Dopo un controllo incrociato tra i documenti dell’utente e la foto del selfie, si generano le credenziali per accedere comodamente al servizio di home banking.

Chiaramente, l’app utilizza una tecnologia che permette di rispettare le normative sulla sicurezza ed è richiesto all’utente di compilare alcuni “campi” obbligatori relativi alla gestione dei dati personali.

Per quanto riguarda il processo di autenticazione, il sistema si basa sulla tecnologia della Firma Elettronica Avanzata da remoto – emessa da una Autorità Certificativa –  spesso accompagnata da Secure Call e OTP (token o chiavetta identificativa).

Questo processo garantisce semplicità di utilizzo, abbattimento delle barriere geografiche, snellimento ed automatizzazione dei processi, diminuzione dei costi; tutto questo, senza tralasciare la variabile sicurezza!

Perché proprio un selfie?

Omnicanalità è la capacità di fondere strumenti offline a strumenti online garantendo un miglioramento della user experience.

Per migliorare la user experience, occorre promuovere processi semplici ed eseguibili dall’utente in maniera naturale!

L’esempio del selfie preso a paradigma in questo articolo, mostra come i più complessi processi tecnologici cerchino di sposare la funzionalità e rendere l’esperienza del fruitore più semplice e naturale possibile.

È per questo che – nonostante l’umanità andrà verso un mondo sempre più tech– l’uomo e le proprie abitudini faranno la differenza e saranno i veri e propri test di mercato per valutare l’efficacia di complesse omnichannel strategies!







Trattamento Dati Dlgs. 196/03*