Sicurezza, fake news e impazienza degli utenti: il caso Fortnite

Sicurezza, fake news e impazienza degli utenti: il caso Fortnite

Il videogioco che creato così tanta hype intorno a sé da far scaricare versione fake ai fan

Fin dalla sua uscita, nel luglio 2017, il videogioco Fortnite non ha fatto altro che suscitare scalpore e far parlare di sé. Il gioco, nella sua versione Battle Royale, è già disponibile su piattaforma iOS per i clienti Apple, e dalla casa di produzione fanno sapere che ben presto sarebbe arrivata la versione per Android.

Ma succede che i fan del videogioco proprio non riescono ad attendere e iniziano a scaricare versioni fake all’interno delle quali ci sono malware. Questi software, ovviamente dannosi, sono per lo più spyware utili a registrare l’attività online degli utenti per scopi criminali. Ed è stata proprio l’impazienza dei fan del gioco a spingere gli hackerad un’azione simile. Questo e altri tipi attacchi alla sicurezza sono ad oggi un grande rischio per gli utenti, per questo Aliaslab focalizza la sua esperienza su sistemi capaci di proteggere l’utente senza diminuire la sua esperienza di navigazione ed utilizzo di App e servizi online.

L’azienda proprietaria del gioco ha spiegato la presenza di queste versioni fake,  ma la sicurezza degli utenti, non sempre attenti a discernere tra realtà e fake, ha messoin discussione la loro privacy“.

Fortnite fake online: occhio alle versioni

Purtroppo, imbattersi in Fortnite fake è semplicissimo: esistono due tipi di software disponibili online.

Il primo è un’app che si scarica attraverso ricerche Google. E qui è utile tenere bene a mente che l’unico modo per salvaguardarsi, ed essere sicuri di scaricare applicazioni non infette da virus, è usare i canali ufficiali (ad esempio, Google Play).

La seconda tipologia è costituita da file APK (Android Application Package), ossia archivi che contengono le risorse necessarie per far funzionare l’app. E per rendere tutto più credibile ed appetibile per gli utenti, gli hacker riprendono immagini attendibili che sono state utilizzate nelle versioni originali.

Le truffe di Fortnite per Android sono state scoperte da Android Police durante alcune delle consuete ricerche su Google e su YouTube.

Quindi, se siete fan di Fortnite e avete un dispositivo Android, il consiglio è semplice: state molto attenti alla vostra privacy, perché il rischio è molto alto. Aspettate le versioni ufficiali e non fatevi prendere dall’impazienza!

Le fake news attorno al videogioco

Come se non bastasse, Fortnite è stato protagonista di numerose fake news… della serie, “purché se ne parli”. Una di queste, tratta da un sito di notizie di giochi in Germania, raccontava di un fan che avrebbe addirittura “fatto i suoi bisogni” in un sacchetto di carta mentre aspettava di giocare a Fortnite alla convention Gamescom che si svolge a Colonia.

Tutto questo perché i partecipanti alla convention potevano guadagnare uno spray brandizzato Fortnite, qualora si fossero allineati per giocare. Quindi la lunga attesa avrebbe costretto il ragazzo a compiere quel gesto: tutto per ottenere quello spray.

Ebbene, tutta la storia è risultata completamente falsa; però l’eco che ha avuto online è stata enorme.

Come per la sicurezza e la privacy, anche in questo caso il consiglio è semplice: prima di credere ad una notizia, assicuratevi che la fonte sia attendibile  (proprio come il sito che state leggendo!) e non faccia parte di quell’esercito di siti internet farlocchi e con un unico scopo: il clickbaiting!!







È una questione di fiducia! Leggi la nostra informativa sulla privacy e scegli i consensi che desideri rilasciare ad AliasLab. Potrai sempre cambiare idea scrivendo a privacy@aliaslab.net*

Vorremmo scriverti via e-mail o contattarti al telefono per aggiornarti su novità e offerte commerciali di Aliaslab.

Sono d'accordo

Vorremmo condividere i tuoi contatti con le altre società del Gruppo TeamSystem e con i suoi partner, per aggiornarti su novità e offerte commerciali.

Sono d'accordo

Vorremmo inviarti le nostre newsletter per aggiornarti sulle ultime pubblicazioni del nostro blog e offerte commerciali.

Sono d'accordo