Frodi e furti d’identità nel processo di Onboarding, un problema da affrontare


Alcune azioni per contrastare una delle attività più fraudolente al mondo


Che ci crediate o meno, il furto di identità è una delle attività fraudolente più comuni al mondo oggi. Globalmente, una transazione su 60 online è fraudolenta.

Giusto per farvi un’idea, nel solo 2015, ben 13 milioni di americani hanno perso 15 miliardi di dollari a causa di furti d'identità. E queste sono cifre destinate a peggiorare in futuro.

In poche parole, i truffatori puntano su transazioni di debito e credito online su base giornaliera, facendo aumentare drasticamente i numeri di frode per un periodo di tempo. Poiché le aziende BFSI (Banking, financial services and insurance) stanno aumentando rapidamente la loro presenza nel mondo, sono sotto costante controllo da parte delle organizzazioni di monitoraggio delle frodi.

Nonostante la loro crescita, le società di servizi finanziari hanno difficoltà a rimanere al passo con i cambiamenti necessari per supportare i servizi online. Al fine di prevenire attività fraudolente durante il processo di Onboarding dei clienti, queste società sono tenute a eseguire la verifica dell'identità multifattore, includendo servizi come auditing e funzionalità di reporting nelle loro procedure di Onboarding.

Se non si riesce a cogliere questa frode, il costo per l’azienda- sia di reputazione che finanziario - può essere catastrofico.

Quindi sorge spontanea la domanda: come possono le aziende impedire il ricorso a clienti e aziende fraudolente per evitare di cadere in preda a tali atti scrupolosi?

Ecco alcune azioni che possono aiutare l’Onboarding dei clienti senza incorrere nelle possibilità di attività fraudolente:

KYC


Conoscere il cliente, che è comunemente noto come KYC, è diventato uno dei metodi più importanti per prevenire attività fraudolente durante il processo di imbarco.

Il processo di KYC include informazioni dettagliate sui clienti, che comprendono i loro dettagli personali, che possono essere ulteriormente utilizzati per valutare l'identità dei clienti.

KYC può fare molto per aiutare le aziende a capire il background dei loro clienti, in modo che l’Onboarding diventi più semplice, quando si tratta di prevenzione delle frodi.

Strumenti di prevenzione delle frodi


Come azienda, è necessario investire in strumenti di prevenzione delle frodi, che combinano diversi aspetti dei clienti durante il processo di screening.

Tali strumenti utilizzano metodologie analitiche per riunire diversi dettagli dei clienti, per portare a bordo una relazione completa dei clienti. Dettagli che includono dati presi dal KYC, abitudini di spesa, pagamenti precedenti, ecc.

Ciò fornirà un'idea dettagliata di dove il cliente si trova nel suo stato professionale e personale. A seconda dello stato del rapporto, le aziende possono decidere se acquisire o rifiutare i clienti.

Identificazione biometrica


La tecnologia biometrica è diventata una delle tecniche più importanti nell'era moderna che mira a un migliore processo di identificazione del cliente.

Se combinato con l'identificazione facciale, può diventare uno strumento eccellente per l'iscrizione remota dei clienti.

In questo modo, i dati possono essere abbinati a banche dati nazionali e può essere messo a punto un meccanismo di prevenzione delle frodi ingannevole, che rafforza ulteriormente le tecniche di prevenzione delle frodi.

Adottare pratiche di prevenzione delle frodi a livello di settore


A volte esistono regole generiche che possono aiutare molto le aziende a prevenire attività fraudolente all'interno della propria organizzazione.

Imparare dai concorrenti aiuta a implementare le migliori pratiche del settore, che sono già prevalenti in altre organizzazioni, e che fanno molto per prevenire le pratiche fraudolente di iscrizione.

L'idea è di utilizzare le norme esistenti per migliorare l'Onboarding dei clienti e convertirli in un processo continuo.

La frode può verificarsi in qualsiasi forma. Molte persone legittime finiscono col perdere la propria identità attraverso fonti virtuali e mezzi fisici. È imperativo essere in grado di diagnosticare questi problemi e prevenire l’Onboarding dei clienti sbagliati per evitare perdite finanziarie.


Post collegati